Manutenzione e cura della tua piscina

0
68
manutenzione-piscina
Le piscine riescono a coinvolgere persone di tutte le età perché con la loro acqua cristallina e il senso di freschezza che si prova quando si entra riescono a trasformare il tuo giardino in un’oasi di pace.
Le piscine riescono a coinvolgere persone di tutte le età perché con la loro acqua cristallina e il senso di freschezza che si prova quando si entra riescono a trasformare il tuo giardino in un’oasi di pace.

Avere una piscina, però, richiede delle accortezze fondamentali che non vanno trascurate perché in questo modo non solo garantirai un aspetto impeccabile alla tua piscina, ma sarai sicuro di avere un ambiente sicuro e salubre per te, la tua famiglia e gli ospiti.

In questo articolo vedremo come eseguire una manutenzione degna di nota e ti forniremo consigli pratici e trucchi per avere sempre una piscina invitante.

In ogni caso, nel momento in cui fai realizzare una piscina a progettisti come Proleader, puoi chiedere a loro informazioni sulla manutenzione e toglierti ogni dubbio.

L’importanza della manutenzione regolare

Come abbiamo detto, una piscina ben tenuta è sinonimo di divertimento senza fine e igiene; per questo motivo, è fondamentale attuare una manutenzione regolare, non una tantum.

Vediamo alcuni passi essenziali per prenderti cura della tua piscina nel migliore dei modi:

  • Pulizia costante: come nella maggior parte degli ambienti, la pulizia è la chiave.

Per eseguire una corretta pulizia della piscina, sono necessarie alcune attrezzature tra cui lo skimmer che viene usato per rimuovere foglie, insetti e detriti dalla superficie dell’acqua; la spazzola per pareti e fondo il cui utilizzo è spazzare via alghe e sporco che si accumulano sulle pareti e sul fondo della piscina; l’aspiratore (o robot pulitore) che aiuta a rimuovere lo sporco più resistente sul fondo della piscina e il filtro che cattura impurità e particelle.

Ma quali sono i passaggi per un’accurata pulizia della piscina?

In primo luogo rimuovere i detriti dalla superficie utilizzando lo skimmer; poi spazzolare le pareti e il fondo con una spazzola apposita in modo da rimuovere alghe e altre incrostazioni; successivamente passare l’aspiratore per eliminare lo sporco più resistente depositato sul fondo della piscina.

  • Monitoraggio livelli chimici: si tratta di un aspetto cruciale per garantire un ambiente sicuro e salubre; i parametri principali da controllare regolarmente includono il pH, il livello di cloro e la presenza di altri composti chimici come alcalinitàcalcio stabilizzante.

È fortemente consigliabile testare i livelli chimici della piscina almeno una o due volte alla settimana durante la stagione di utilizzo.

I parametri da misurare sono il pH che indica l’acidità o l’alcalinità dell’acqua (livello ottimale è generalmente compreso tra 7.2 e 7.6); il cloro che è cruciale per eliminare i batteri, le alghe e i contaminanti organici (livello consigliato è compreso tra 1.0 e 3.0 ppm); l’alcalinità che aiuta a stabilizzare il pH (livello ottimale tra 80 e 120 ppm); il calcio che aiuta a proteggere la struttura stessa della piscina (valore consigliato tra 200 e 400 pp,); lo stabilizzante che permette di mantenere la stabilità del cloro (livello ideale intorno ai 30-50 ppm).

Per testare i livelli chimici si possono usare diversi modi come le strisce test che sono strisce di carta che, immerse nell’acqua, cambiano colore in base ai livelli di diversi composti chimici;  i kit test chimici liquidi che richiedono l’aggiunta di reagenti a un campione d’acqua prelevato dalla piscina per misurare i livelli chimici e i test digitali tramite dispositivi elettronici che forniscono risultati digitali dei livelli chimici.

  • Inverno e chiusura: quando l’estate volge al termine, è fondamentale preparare la piscina per l’inverno e una chiusura adeguata aiuta a proteggere la piscina dagli elementi e a ridurre al minimo i danni stagionali.

Per effettuare una chiusura è fondamentale per prima cosa fare una pulizia profonda con i consigli dati sopra; regolare i livelli chimiciridurre il livello dell’acqua per consentire il giusto funzionamento dei dispositivi di chiusura senza rischi di congelamento; installare dispositivi di protezione come coperte o teli di protezione per tenere lontane foglie, detriti e animali.; proteggere l’impianto di filtraggio svuotando il filtro, la pompa e tutti i tubi dell’acqua per evitare danni causati dal gelo; aggiungere l’antigelo nella piscina e nel sistema di filtraggio; effettuare un monitoraggio periodico anche durante l’inverno e quando arriva il caldo, pianificare la riapertura della piscina.

I consigli dei professionisti

Oltre ai consigli pratici, i professionisti offrono altri consigli per avere una piscina limpida e sempre in ottime condizioni.

Tra questi troviamo:

  • Routine settimanale. Una routine settimanale è il modo migliore per avere sempre tutto sotto controllo; dedica del tempo ogni settimana per eseguire controlli, pulizie e aggiustamenti necessari perché questa pratica regolare previene problemi maggiori nel lungo periodo. Meglio prevenire che curare!
  • Utilizzo di coperture. Le coperture per piscina sono strumenti utili e versatili per proteggere la piscina da detriti, foglie, agenti atmosferici e anche per mantenere l’acqua più calda. Inoltre riducono l’evaporazione dell’acqua, aiutando a conservare il livello dell’acqua della piscina e a trattenere il calore solare.

Ci sono diversi tipi di coperture come quelle a telo che sono economiche e semplici da usare; le coperture rigide che offrono una protezione più solida e sono spesso motorizzate o automatiche; le coperture solari che proteggono l’acqua attraverso l’effetto serra; le coperture di sicurezze che possono essere chiuse ermeticamente e bloccate per impedire l’accesso non autorizzato.

  • Doccia prima di entrare: abbiamo parlato di tutto ciò che bisogna fare per avere una piscina in ottime condizioni, ma non abbiamo menzionato l’attività più semplice e scontata. Infatti, un semplice trucco per ridurre la quantità di sostanza chimiche nella piscina è spingere le persone a fare una doccia prima di tuffarsi per ridurre l’introduzione di oli, lozioni e altre impurità.

In conclusione, una piscina ben curata è un’oasi di divertimento e relax senza eguali e i pilastri sono una routine di manutenzione regolare, adottare trucchi intelligenti e cercare aiuto professionale quando è necessario.